Aviosuperficie di C degli Oppi - 5. La 6^ Squadriglia Bombardieri Caproni

Stemma della 6^ Squadriglia Caproni La 6^ Squadriglia Bombardieri Caproni fu costituita a Verona nel novembre del 1915. Denominata dapprima 6^ Squadriglia da Offesa fu impegnata nei primi mesi del  1916 in operazioni di ricognizione, bombardamento e crociere di protezione.Il 20 aprile la squadriglia bombarda il cantiere degli idrovolanti a Trieste. All'inizio dell'estate la squadriglia ad Aviano e partecipa alla battaglia degli Altipiani con missioni sui baraccamenti austriaci vicino a Monte Erio e Campo Rovere, Albergo del Ghertele ed Osteria del Termine.  Il 1 agosto bombarda la citt di Fiume poi partecipa alla sesta battaglia dell'isonzo. Il 10 aprile 1917 la squadriglia entra  a far parte dell'XI Gruppo Bombardieri e il 2 maggio esegue un bombardamento notturno su Opcina. Nell'estate prende parte alla battaglia dell'Ortigara e poi all'undicesima battaglia dell'Isonzo.Dopo il disastro di Caporetto, l'unit si trasferisce sul campo di Padova da dove batte obiettivi militari a S. Giorgio Nogaro, Primolano e Ghertele. Il 13 dicembre la squadriglia viene ulteriormente arretrata a Ghedi e messa a riposo. Le operazioni ricominciano il 6 febbraio dal campo di Verona. A marzo e a maggio vengono bombardati obiettivi sul Trentino e il 20 maggio trasferita a C degli Oppi con i velivoli Ca. 11502, Ca.2338, Ca. 2377 e Ca. 4076 che andr perduto sull'Adamello nel corso di un epica azione condotta il 25 maggio. L'11 luglio and perduto anche il Ca. 2338 precipitato subito dopo il decollo per un azione di lancio manifestini. Il 17 luglio comincia ad affluire presso la squadriglia il personale americano proveniente dalla base di Foggia. Ad agosto cominciano ad arrivare i nuovi Caproni Ca.600. L'ultima azione di guerra della squadriglia fu condotta contro la stazione di S.Giovanni Monzano dai Caproni 11647 e 11660 il 2 novembre 1918. Nell'autunno la squadriglia impegnata a supporto dell'esercito per i preparativi dell'offensiva di Vittorio Veneto dal campo di S. Pelagio (Pd). Al termine del conflitto  schierata sul campo di Padova. Nel 1918 comp 71 voli bellici.

(Fonte: I Reparti dell'aviazione italiana nella Grande Guerra - Ufficio Storico AM)

 

 

 

 

indietro

avanti

WWW.QUELLIDEL72.IT