Consegna della Bandiera di Guerra alla 1^ Aerobrigata

Il 20 marzo 1961, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare Italiana, Gen. Silvio Napoli, la 1^ Aerobrigata Intercettori Teleguidati di Padova, ha ricevuto la Bandiera di Guerra. alla cerimonia, svoltasi sul piazzale antistante il Comando della II^ Z.A.T., sull'aeroporto militare "Gino Allegri", presenziarono numerosi ospiti ed autoritÓ, tra cui il Gen. di Squadra Aerea Luigi Bianchi, Comandante della 1^ Regione Aerea, il Gen. Grossi, Vice Comandante della 1^ Regione Aerea, il Gen. Giovanni Pezzani, Comandante della I^ Z.A.T. di Milano, il Magg. Gen. Eugen B. Caldwell, Comandante della SETAF di Verona con il vice comandante Gen. Charles Bond, il Contrammiraglio Raffaele Barbera Comandante la Marina Militare di venezia con il Capitano di Fregata Raffaele Sandroni,  vice comandante la Regione Militare Nord Est, Gen. Ferrari, il Presidente del Tribunale Militare Gen. Alessandro Boselli, Il Procuratore Militare, Gen. Salvatore D'Agata, Il Comandante la Brigata Carabinieri, Gen. Giovanni Celi con i comandanti di Legione e della Compagnia, rispettivamente Col. Lupori e Maggiore Carugno, il Generale di Divisione Raffaele Orsolan,  il Prefetto di Padova Dott. Giuseppe Meneghini, i generali Umberto Chiesa, Plinio Locatelli,  Luigi De Silvestro, e Ottavio Cincotta. I Direttori dei vari servizi della Regione Militare Nord Est, i colonnelli piloti Delio Guizzon, Raniero Piccolomini e Pio Tomaselli, Aldo Gori. Molti altri ufficiali generali e le massime autoritÓ civili. Accolto da tre squilli di tromba, alle 10,55 giunse il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica che ha passato in rassegna l'intero schieramento composto da 1300 avieri, una compagnia d'onore della VAMP e la Fanfara. Sono quindi sfilate le bandiere della 2^, 3^, 5^, 6^ e 51^ Aerobrigata che si sono poi allineate nel piazzale della bandiera della 1^ Aerobrigata. Avvolta nel fodero, fece il suo ingresso la bandiera della 1^ Aerobrigata alla quale si sono poi accodati i comandanti di gruppo e di squadriglia, usciti dai ranghi. Di fronte all'altare la bandiera fu benedetta dall'Ordinario Militare Mons. Pintonello e consegnata, dal Capo di SMAI, al Colonnello Pilota Luciano Marcolin, Comandante della 1^ Aerobrigata I.T.. Sul piazzale erano stati allestiti due missili Nike Hercules inclinati di 45░ sulle loro rampe. Dopo la cerimonia, durata circa mezzora, Ŕ seguito un vermouth d'onore nelle sale del Circolo Ufficiali. A mezzogiorno, il Gen. Napoli si Ŕ recato ad inaugurare la Scuola Missili Nike, giÓ in funzione presso l'aeroporto, ricevuto dal Direttore, Col. Barozzi.

 

         
  20 marzo 1961. Padova 20 marzo 1961. Padova 20 marzo 1961. Padova 20 marzo 1961. Padova 20 marzo 1961. Padova
         
20 marzo 1961. Padova 20 marzo 1961. Padova 20 marzo 1961. Padova 20 marzo 1961. Padova 20 marzo 1961. Padova
         
20 marzo 1961. Padova 20 marzo 1961. Padova 20 marzo 1961. Padova 20 marzo 1961. Padova 20 marzo 1961. Padova
         
Fonte: Ufficio Storico dell'Aeronautica Militare

 

indietro

 avanti

WWW.QUELLIDEL72.IT